<i>"The Name of Our Country is América" - Simon Bolivar</i> The Narco News Bulletin<br><small>Reporting on the War on Drugs and Democracy from Latin America
 English | Español | Português | Italiano | Français | Deutsch | Nederlands September 23, 2017 | Issue #67


Making Cable News
Obsolete Since 2010


Set Color: blackwhiteabout colors

Print This Page

Search

Narco News Issue #66

Narco News is supported by The Fund for Authentic Journalism


Follow Narco_News on Twitter

Sign up for free email alerts list: English

Lista de alertas gratis:
Español


Contact:

Publisher:
Al Giordano


Opening Statement, April 18, 2000
¡Bienvenidos en Español!
Bem Vindos em Português!

Editorial Policy and Disclosures

Narco News is supported by:
The Fund for Authentic Journalism

Site Design: Dan Feder

All contents, unless otherwise noted, © 2000-2011 Al Giordano

The trademarks "Narco News," "The Narco News Bulletin," "School of Authentic Journalism," "Narco News TV" and NNTV © 2000-2011 Al Giordano

XML RSS 1.0

20 Borse di Giornalismo Autentico per Costruire e Seguire Movimenti vincenti

Scadenza delle domande 19 gennaio 2014


di Al Giordano
Fondatore della School of Authentic Journalism

17 dicembre 2013

La “Scuola di Giornalismo Autentico” si terrà in Messico dal 31 marzo al 3 aprile e offrirà borse di studio a 20 (o forse più) tra filmakers, scrittori, fotografi, editori on-line, radio reporters, bloggers, giornalisti, webmasters e organizzatori culturali che si occupano di comunicazione per il sociale.


La organizadora y defensora de derechos humanos en Chiapas Mercedes Osuna durante la sesión de clausura de la Escuela de Periodismo Auténtico. D.R. 2013 Rodrigo Jardón
Questo intensivo di quattro giorni sarà tenuto completamente in lingua spagnola. Oltre all’insegnamento di tecniche di videomaking, scrittura, reportage e aumento dell’audience, includerà un training di resistenza civile non-violenta e la progettazione di movimenti sociali di sucesso.

Gli studenti asaranno scelti tramite una richiesta scritta seguita da un intervista orale. Le richieste dovranno pervenire entro il 19 gennaio. La borsa di studio non richiede il pagamento di nessuna tassa d’iscrizione e comprenderà le spese d vitto e alloggio, e il materiale per ogni studente durante i 4 giorni e 3 notti della durata del corso. A breve spiegherò come ottenere la borsa di studio, ma prima vorrei raccontarvi una storia.

Tredici anni fa, con Narco News, allora al suo quarto mese di età, il grande giornalista autentico messicano Mario Menéndez Rodriguez ed io fummo citati in giudizio di fronte alla Corte Suprema di New York dalla Banamex, la banca nazionale del Messico, per delle notizie comprensive di fotografie che testimoniavano come il proprietario della banca fosse coinvolto nel narcotraffico. Abbiamo condotto una difesa grintosa nella capitale mondiale della comunicazione e ne siamo usciti vittoriosi. Il nostro trionfo legale ha sancito, per la prima volta, un caso di giustizia che ha dichiarato che i giornalisti on-line godono della stessa liberta di stampa che ha il New York Times e i grandi media. E’ stata una grande svolta per il giornalismo indipendente in tutto il mondo.



Oscar Olivera, organizador, estratega y vocero de la Coordinadora de la “Guerra del Agua” de Bolivia en el 2000 que detuvo la privatización de ese recurso, habla durante la sesión inaugural de la Escuela de Periodismo Auténtico. D.R. 2013 Noah Friedman-Rudovsky.
Nel corso di quel caso giudiziario, e anche in seguito, ho ricevuto letteralmente migliaia di email da giovani di tutto il mondo. Mi dicevano cose come, “Sto lavorando come reporter per un giornale e non mi lasciano pubblicare la verità” e, “Sto studiando giornalismo all’università, voglio fare giornalismo per cambiare il mondo, ma le fesserie che mi stanno insegnando non servono a questo scopo.” E tutti mi chiedevano “Potrei venire a lavorare gratis come interno nel tuo ufficio?”

Queste email mi facevano sorridere. Non c’era ufficio: solo un computer portatile nella mia piccola casa in un paese indigeno in Messico. Ma al tempo stesso mi hanno caricato del peso di una grossa responsabilità: qualcosa doveva essere fatto per tutti questi giovani talentosi e per la loro coscienza sociale. La società non stava indicando loro il sentiero che volevano e di cui avevano bisogno. Ho contattato altri giornalisti investigativi indipendenti che conosco ed ho chiesto loro di venire nella penisola dello Yucatan in Messico per insegnare ai giovani come fare quello che vogliono fare. La prima “Scuola di Giornalismo Autentico” si è tenuta nel 2003. Abbiamo offerto sei borse di studio ma la risposta è stata così travolgente – e il sostegno dei nostri lettori così grande – che siamo stati capaci di offrire venticinque borse di studio. Durante i dieci anni successivi,si sono tenute sei edizioni della “Scuola di Giornalismo Autentico”. Ogni edizione è stata bilingue: tutte le classi venivano tenute in spagnolo ed inglese. C’è sempre stata una media di un professore per ogni studente, e negli anni seguenti gli studenti che avevano gia fatto il corso sono tornati come professori, perchè noi crediamo nella costruzione di un rapporto che durerà anche dopo le nostre vite sulla terra.

Siccome tutti le sei edizioni della “Scuola di Giornalismo Autentico” sono state redatte in due lingue, questo significa che il corso è durato il doppio. Il redattore parla in una lingua e un traduttore dice la stessa cosa in un altra lingua. Un programma di dieci giorni infatti offre 5 giorni di curriculum effettivi. Ogni corso comprende anche tre laboratori dove agli studenti è assegnato il compito di scrivere delle storie, produrre video – abbiamo cominciato a postare piccoli video in internet prima che youtube esistesse! – e, più recentemente, creare un metodo di lavoro continuativo che chiamiamo “Il manuale per cambiare il mondo”.


Renny Cushing cuenta la historia de cómo sus vecinos y él organizaron la mayor resistencia en contra de una planta de energía nuclear planeada para su pueblo en Seabrook, New Hampshire, en los Estados Unidos, la masiva campaña de desobediencia civil y el entrenamiento para ella, lo que dio nacimiento al movimiento anti nuclear nacional e internacional, durante una sesión plenaria de la Escuela de Periodismo Auténtico.D.R. 2013 Rodrigo Jardón.
Noi continuamo a credere che un corso bilingue di dieci giorni funzioni meglio di qualunque altra cosa abbiamo mai visto o fatto, ma costa un sacco di soldi, specialmente perché in tutte le edizioni passate con la borsa di studio abbiamo pagato il viaggio agli studenti che arrivano da molto lontano in giro per il mondo. Abbiamo ricevuto sostegno per ognuno dei nostri corsi da altre associazioni amiche e da privati che avevano la possibilità di farlo. Dieci giorni e dieci notti insieme offrono un occasione ideale per costruire rapporti di lavoro e durature amicizie internazionali per i partecipanti.

Ma, come tutti sanno, le organizzazioni di finanziamento e i filantropi sono volubili. Tendono ad entrare in altre cose nel corso del tempo. Ed è stato sempre una sorta di miracolo che un programma fieramente indipendente come la “Scuola di Giornalismo Autentico” abbia ricevuto dei fondi, dal momento che in ogni sessione del corso abbiamo mantenuto piena autonomia nella pianificazione di ogni sessione plenaria e delle lezioni del gruppo di lavoro. Ho sempre insistito che solo persone con esperienze realmente vissute possano insegnare alla “Scuola di Giornalismo Autentico”: non provvediamo a trovare spazio a discorsi accademici presentati da persone che non hanno vissuto e fatto ciò che insegnano. Non è mai stato facile trovare i finanziamenti per questo. Sappiamo che nessuna altra scuola al mondo regge questo standard e con successo resiste al paradigma dominante di insegnamento svolto da coloro che non possono tenerlo.

La “Scuola di Giornalismo Autentico” del 2013 è stato il nostro maggior successo di sempre. Abbiamo imparato molto dall’esperienza degli ultimi dieci anni e adesso sappiamo come fare le cose al meglio.

Affrontando quest’anno la prospettiva di non essere in grado di finanziare l’edizione 2014 della “Scuola di Giornalismo Autentico” per mancanza di sostegno esterno, e al pensiero di tutte le persone di talento che vogliono da cosi tanto tempo parteciparvi (abbiamo ricevuto oltre 5.000 domande nel corso degli anni, e siamo stati in grado di accettarne solo una piccola percentuale dei richiedenti borse di studio), rinunciare non era un opzione.


La egresada 2013 Fabiola Rocha será la directora de la Escuela de Periodismo Auténtico 2014. D.R. 2013 Elaine Cromie.
Pertanto, abbiamo progettato il corso del 2014 per includere tutto il meglio del curriculum in meno della meta del tempo, semplicemente tenendolo in una sola lingua (lo spagnolo) e sostituendo le 20 ore e più normalmente trascorse in piccoli gruppi di lavoro con un unico grande gruppo di lavoro. Questo fa sì che la scuola sia molto meno costosa da ospitare. In realtà, saremo in grado di aggiungere qualche nuovo curriculum: fondamentali di allenamento alla resistenza civile non violenta sviluppata in Messico da un piccolo gruppo di cui abbiamo fatto parte, conosciuto come “The Strategy Salon”, che ha formato nel 2012 il movimento giovanile “Yo Soy 132” in questo paese. Persone provenienti da tutti i paesi sono invitate a richiedere la borsa di studio, con la consapevolezza che è necessario conoscere a sufficienza lo spagnolo per compilare la domanda in questa lingua e, se ci piace la vostra domanda e vorremo intervistarvi, dovete essere in grado di tenere una conversazione in questa lingua. Dal momento che non c’è budget per i viaggi quest’anno, i candidati devono confermare di poter raggiungere Città del Messico per conto proprio.

Le richieste di borsa di studio potranno essere inoltrate spedendo un email all’ indirizzo becas2014@narconews.com entro domenica 19 Gennaio 2014.
Abbiamo snellito un po’ il nostro formulario d’iscrizione rispetto alle famigerate 14 pagine di domande e saggi richiesti nelle precedenti edizioni della “Scuola di Giornalismo Autentico”. Tuttavia la compilazione richiederà comunque a ciascuno di voi più di un giorno: ciò al fine di eliminare in partenza persone pigre o che non ambiscono alla borsa di studio al punto da mettersi al lavoro per ottenerla.

I docenti autentici del 2014

Crediamo da sempre che essere corretti non sia sufficiente. E’ dovere di ogni partecipante e organizzatore di movimenti sociali condurli in modo tale da aumentare la probabilità di vincere battaglie storiche, invece di girarci intorno e urlare in maniera inefficace (il che caratterizza così tanto l’ “attivismo simulato” dei nostri tempi). Lo stesso vale per i giornalisti e i comunicatori: mostrarsi con macchina fotografica o penna e taccuino durante una protesta politica non aiuta nessuno, se non ci poniamo come reporters con una reale comprensione delle dinamiche strategiche dei movimenti sociali e cerchiamo di capire come sono stati costruiti movimenti che hanno vinto le loro battaglie, essendo organizzati in modo diverso rispetto a quelli che non hanno vinto.

Uriel Pérez, diseñador gráfico. generación 2013. D.R. Elaine Cromie.

Ecco perché a ogni edizione della “Scuola di Giornalismo Autentico” abbiamo portato professori e relatori con esperienze, reali e vissute in trincea, di movimenti che hanno raggiunto i loro obiettivi. Il corso nel 2014 continuerà questa tradizione.

Tre dei nostri professori nel 2014 divideranno le loro esperienze con noi: dalla Bolivia, Oscar Oliveira, un organizzatore della vittoriosa “guerra dell’acqua” contro la privatizzazione di questa risorsa nella sua città di Cochabamba nel 2000; dal Chiapas in Messico, Mercedes Osuna, che difese con successo i diritti umani anche prima della ribellione zapatista del 1994 e che da allora ha avuto un ruolo importante nell’organizzazione di un ampia partecipazione della società civile a sostegno dell’autonomia indigena e dei movimenti di base; e dagli Stati Uniti, Renny Cushing, cofondatore della storica Clamshell Alliance che ha scatenato il movimento nazionale ed internazionale responsabile di avere fermato la costruzione nel suo paese e in altri stati di una nuova generazione di centrali nucleari (io ero un adolescente all’interno di quel movimento: è là che ho imparato ad organizzarsi per vincere, qualcosa che più tardi ho portato con me nel giornalismo, e che probabilmente avrà un ruolo molto importante nel corso del 2014, con la condivisione di quelle lezioni a cui ho partecipato negli anni passati).

Al Giordano se detiene para escuchar mientras toma un descanso de entregar las credenciales de “pase de prensa” a los becarios y profesores. D.R. 2013 Rodrigo Jardón.

Saremo raggiunti da alcuni ex diplomati della scuola che sono già tornati negli anni successivi e si sono rilevati fantastici professori: il pioniere di video virali Greg Berger e Barret Hawes (corso del 2004 tenutosi in Bolivia), Karina Gonzalez, Katie Harper and Mariana Simoes (classe del 2010), Laura Garcia e Heather McCuen (classe del 2012). Un’altra collega che inizia nelle vesti di professore ed è redattrice (nessuno meglio di lei) dei miei libri, Katherine Faydash, sarà con noi anche quest’anno.


La periodista Laura Garcia (generación 2012), “SuperJefa” de la Escuela 2013, regresa una vez más como profesora en 2014. D.R. 2013 Rodrigo Jardón.
Uno dei successi del corso del 2013 è stato che un numero significativo degli studenti diplomati con le borse di studio tornerà, questa volta in veste di professore, nel 2014. Infatti la direttrice della scuola del prossimo anno, Fabiola Rocha, è una di loro. Fabiola, Martlon Garcia e l’artista grafico Uriel Perez, hanno sviluppato la sessione di allenamento alla resistenza civile non violenta che è stata tenuta in tutto il Messico durante l’anno appena trascorso, e coordineranno quella parte del corso. Il giornalista radiofonico delle comunità Erik Coyotzin, il fotogiornalista Rodrigo Jardon, il giornalista investigativo Alex Mensing (che ha scritto relazioni gloriose sulla sua partecipazione alla prima “Escuelita Zapatista” all’inizio del 2012 per NarcoNews), e la performer e scrittrice di New York Alexandra Tatarsky faranno parte della nostra facoltà: tutti loro sono stati diplomati solo otto mesi fa. Naturalmente ci auguriamo di trovare nella classe del 2014 studenti meritevoli di divenire professori per l’edizione del 2015 e le successive.

Infine, è mio grande piacere poter dire che gli acclamati direttori della “Scuola di Giornalismo Autentico”, Tiberio Tinarelli e Maria Facen, saranno con noi ancora una volta nel 2014, preparando mojitos dietro al bancone del bar e animando le ore sociali del corso nella stessa maniera in cui ci hanno abituato per anni (Tiberio ha inventato la parte durante la prima scuola, undici anni fa, nel 2003). Come dico spesso, sono gli unici professori di ruolo. Sono insostituibili.

Una scuola sostenuta da persone

Quindi, come faremo a pagare la “Scuola di Giornalismo Autentico” del 2014? Anche se sarà meno costoso farlo in una lingua sola per meno giorni e meno notti, e con un minor numero di professori e studenti (circa 40 partecipanti in tutto, contro i 70 degli anni precedenti) ancora non è sicuro che tutto ciò accada.


La periodista brasileña Mariana Simoes, quien enseña “Cómo escribir un artículo periodístico” en la Escuela, junto con las profesora de 2014 Katie Halper (izquierda) y Heather McCuen (derecha). D.R. 2013 Noah Friedman-Rudovsky
Quest’estate ho ricevuto la notizia che una mia lontana cugina è passata a miglior vita all’età di 96 anni lasciando una piccola eredità a mia zia, una suora cattolica che aveva fatto voto di povertà. Lei a sua volta ha passato una parte dei soldi a me. In un primo momento ho pensato di prendere tali risorse e andare a vivere e scrivere per un po’ a Ravello in Italia, come Gore Vidal ha fatto negli ultimi decenni della sua vita. Ho dei libri da finire, dopo tutto. Ma la verità è che io posso scrivere dappertutto. Pertanto sto offrendo personalmente 7.500 dollari, ognuno dei quali corrisponderà ad ogni dollaro spedito dai lettori di NarcoNews, dai tanti sostenitori e diplomati della “Scuola di Giornalismo Autentico” in ogni parte del mondo. Ravello dovrà aspettare, almeno finchè l’esistenza della “Scuola di Giornalismo Autentico” è in bilico.

Questo significa (e sto parlando direttamente a te, caro lettore) che se voi donate un dollaro, io farò lo stesso e la scuola ne avrà due. Se donerete 20 dollari, la scuola ne avrà 40, e cosi via finche arriveremo a 15.000. Uriel Perez ha progettato un elegante grafico a barre attraverso il quale saremo tutti in grado di monitorare i progressi di questa raccolta fondi, e i diplomati della “Scuola di Giornalismo Autentico” invieranno lettere ai nostri lettori nelle prossime settimane (la prima, oggi, è stata pubblicata da Matt Richter, diplomatosi nel 2013). Avrete così modo di ascoltare ciò che la scuola significa per le persone che la conoscono meglio, e come abbia aiutato tutti noi ad essere migliori, più veloci e più coerenti con il nostro lavoro di giornalisti ed organizzatori.

I lettori di NarcoNews hanno sempre superato la sfida, anche quando abbiamo dovuto raccogliere più soldi di quello che ci eravamo prefissati. Non ho dubbi che farete lo stesso e quindi posso annunciare queste 20 borse di studio con piena fiducia, e che ci impegneremo a rispettare la nostra promessa come abbiamo sempre fatto.

Per fare la tua parte, per favore fai una donazione oggi. La puoi fare subito online tramite questo link, con la tua carta di credito

http://www.authenticjournalism.org

Oppure puoi spedire un assegno a:

The Fund for Authentic Journalism
P.O. Box 1446
Easthampton, MA 01027 USA

Il “Fondo per il Giornalismo Autentico” è un organizzazione no profit, il che significa che se volete donare prima della fine dell’anno, è possibile detrarre l’importo del vostro contributo dal reddito imponibile negli Stati Uniti.

La scuola che non muore

Se in questa vita non avete critici, avversari o anche nemici, potete uscire allo scoperto e fare qualcosa di veramente grande. Gli avversari usciranno allo scoperto, magari spinti dall’invidia perché non hanno fatto i duri sacrifici che voi avete invece fatto per rendere la cosa veramente speciale. Sin dalla prima edizione della “Scuola di Giornalismo Autentico” nel 2003 abbiamo con soddisfazione guadagnato il fastidio di forze potenti che sono minacciate dalla rinascita del giornalismo autentico e anche di alcuni piccoli e insignificanti individui con organizzazioni che credono di meritare quello steso sostegno che il pubblico ci ha sempre dato per la creazione di una scuola così speciale, e di tutte le altre iniziative che facciamo per 365 giorni all’anno su NarcoNews e altrove. E poiché abbiamo sempre pienamente segnalato quali organizzazioni e individui hanno donato fondi rilevanti per la creazione della scuola, alcuni hanno anche infastidito quei finanziatori semplicemente perché avevano contribuito a realizzare qualcosa di veramente grande, che queste persone di qualità inferiore non erano riuscite a controllare.

Ho un messaggio per tali povere anime: questa volta il finanziatore principale del corso del 2014 sono io. Il mio indirizzo email è narconews@gmail.com e vivo da qualche parte nelle montagne di un paese chiamato América (proprio così, l’América con un accento) Vuoi infastidire qualcuno? Vieni a prenderlo, come fanno narco banchieri e altri quando pensano di poter estinguere la nostra fiamma. Una delle competenze che ho imparato inanni di organizzazione delle comunità, disobbedienza civile non violenta e giornalismo autentico, è come aumentare i costi a coloro che cercano di ostacolare il progresso umano. Nonviolenza non vuol dire evitare il conflitto. Si tratta di creare un conflitto che vince senza uccidere nessuno durante il processo. Nemmeno il più volte frainteso Gandhi (che una volta disse, “un codardo è incapace di esibire l’amore;questa è la prerogativa del coraggioso”) era sempre “buono”.

Maia Facen y Tiberio Tinarelli, directores sociales de la Escuela de Periodismo Auténtico se dan cita en el bar. La única regla para Tiberio en la Escuela es que desde 2003 tuvo que borar el logotipo de BANAMEX de las camisetas que usa de su amado equipo de fútbol PUMAS. D.R. 2013 Alice Driver y Rodrigo Jardón.

Il semplice fatto che questa “Scuola di Giornalismo Autentico” rifiuti di morire segna una terribile sconfitta per chi ha desiderato che ciò accadesse. Ed è una meravigliosa vittoria per tutti gli altri.

Per il resto di tutti voi, che credono e sostengono grandi opere che aumentano la libertà umana di tutti, provo unicamente gratitudine. E’ una cosa molto speciale essere in grado di scrivere su internet, ‘Ci servono 7.500 dollari per poter tenere la “Scuola di Giornalismo Autentico’ e sappiamo con assoluta fiducia che i nostri amici lettori sapranno sicuramente farlo accadere, come sempre hanno fatto, con piccole donazioni che aiutano a fare un grande cambiamento.

Oh, e come ho detto prima, potremmo essere in grado di offrire più di 20 borse di studio! Se voi, nostri lettori ed amici, insieme ad altri, contribuirete oltre al nostro obbiettivo, ciò significa che saremo in grado di accettare un maggior numero di studenti. Il nostro campus dispone di posti letto per molti altri. Il vostro supporto potrà letteralmente avere un buon impatto sulla vita e sul lavoro di qualcuno che, se noi saremo in grado di garantire più di 20 borse di studio, potrà partecipare.

E per tutti quelli che vogliono farne parte, ovunque siate in Messico o nel mondo, per chi vuole migliorare le proprie abilità nel campo del giornalismo, dell’organizzazione e della strategia: strategia, il vostro spagnolo non deve essere perfetto ma abbastanza buono da imparare e conversare, lavorare e giocare con gli altri. Ti invitiamo a compilare la domanda per questa borsa di studio. Ulteriori dettagli sono presenti nel formulario d’iscrizione, che puoi ricevere semplicemente spedendoci un email a becas2014@narconews.com e completando l’iscrizione entro e non oltre il 19 gennaio. Completare l’iscrizione è un lavoro duro: questa è la prima lezione della “Scuola di Giornalismo Autentico”! Come uno dei nostri studenti del 2013 ha detto, “Il solo fatto di riempire il formulario mi ha aiutato a vedere più chiaramente che cosa voglio fare nella vita.”

Cio che noi vogliamo è cambiare il mondo. Stiamo cercando 20 belle persone per prendere parte alla nostra missione. Per tutti coloro che si iscriveranno e otterranno la borsa di studio, ci vedremo il 31 Marzo in Messico. Il nostro lavoro insieme inizierà da lì.

Share |

Read this article in English
Lea Ud. el Artículo en Español

Discussion of this article from The Narcosphere


For more Narco News, click here.

The Narco News Bulletin: Reporting on the Drug War and Democracy from Latin America