<i>"The Name of Our Country is América" - Simon Bolivar</i> The Narco News Bulletin<br><small>Reporting on the War on Drugs and Democracy from Latin America
 English | Español | Português | Italiano | Français | Deutsch | Nederlands November 21, 2017 | Issue #43


Making Cable News
Obsolete Since 2010


Set Color: blackwhiteabout colors

Print This Page
Commenti

Search

Narco News Issue #42

Narco News is supported by The Fund for Authentic Journalism


Follow Narco_News on Twitter

Sign up for free email alerts list: English

Lista de alertas gratis:
Español


Contact:

Publisher:
Al Giordano


Opening Statement, April 18, 2000
¡Bienvenidos en Español!
Bem Vindos em Português!

Editorial Policy and Disclosures

Narco News is supported by:
The Fund for Authentic Journalism

Site Design: Dan Feder

All contents, unless otherwise noted, © 2000-2011 Al Giordano

The trademarks "Narco News," "The Narco News Bulletin," "School of Authentic Journalism," "Narco News TV" and NNTV © 2000-2011 Al Giordano

XML RSS 1.0

I blocchi in difesa di Oaxaca serrano il Chiapas

Migliaia di civili indigeni di comunità zapatiste bloccano con successo il traffico su tutte le strade de Los Altos e della selva


di Al Giordano
L'Altro Giornalismo con l'Altra Campagna in Chiapas

20 novembre 2006

Migliaia di indigeni abitanti del Chiapas – basi d’appoggio civili dell’Esercito Zapatista di Liberazione Nazionale (EZLN) – hanno bloccato con successo tutte le vie principali dello stato, in difesa della gente che si trova nel vicino stato di Oaxaca.


Basi civili zapatiste bloccano l’accesso a San Cristóbal de Las Casas lungo la strada che la collega con Comitán, Ocosingo e Palenque.
Foto: D.R. 2006 Óscar Beard
Narco News ha già confermato che i blocchi, iniziati lunedì 20 novembre a partire dalle 5 a.m. hanno fermato la circolazione dei veicoli lungo le seguenti strade:

  • Tuxtla Gutiérrez-San Cristóbal (autostrada a pagamento)
  • Tuxtla Gutiérrez-San Cristóbal (strada vecchia)
  • San Cristóbal-Comitán
  • San Cristóbal-Chamula
  • San Cristóbal-Tenejapa
  • San Cristóbal-Simojovel
  • Ocosingo-San Cristóbal
  • Palenque-Ocosingo

Ieri sera, era stato previsto di bloccare pure le strade della costa, includendo la Panamericana, in vari punti, da Tapachula fino alla frontiera oaxaqueña. Però, per ora non è stato confermato nessun blocco in quella zona.

In ognuno dei blocchi, da centinaia a migliaia di civili zapatisti mascherati si fermano silenziosamente in formazione, da un lato all’altro della strada o autostrada…

I blocchi sono a tappe di 45 minuti, con un intervallo di 15 minuti in cui si lascia passare il traffico.

Il 20 novembre è il giorno in cui si celebra la Festa nazionale che commemora la Rivoluzione Messicana del 1910. Normalmente è una data straordinaria per viaggiare, soprattutto verso i luoghi turistici come la città di San Cristóbal de Las Casas. Ma lì, questa domani, molti negozi che normalmente sarebbero rimasti aperti sono chiusi, sia perché gli impiegati hanno deciso di rispettare lo “sciopero nazionale” in difesa di Oaxaca, convocato per oggi, o perché semplicemente non possono arrivare al lavoro per i blocchi. Le strade della ex-capitale di Chiapas sono atipicamente tranquille, con molto poco traffico.

Continueremo ad informare…

Share |

Fai clik qui per altro ancora dell’Altro Giornalismo con l’Altra Campagna

Read this article in English
Lea Ud. el Artículo en Español
Lisez cet article en français

Discussion of this article from The Narcosphere


Enter the NarcoSphere for comments on this article

For more Narco News, click here.

The Narco News Bulletin: Reporting on the Drug War and Democracy from Latin America